PainTown

PainTown 3.3.1

Lungo le strade del dolore

Difficilmente PainTown vincerà dei premi, ma comunque è un picchiaduro abbastanza curato, perfetto se si vuole fare a pugni (virtuali) senza troppe preoccupazioni Visualizza descrizione completa

PRO

  • Gratuito
  • Immediato

CONTRO

  • Troppo facile
  • Poco tecnico
  • Grafica povera

Buono
7

Difficilmente PainTown vincerà dei premi, ma comunque è un picchiaduro abbastanza curato, perfetto se si vuole fare a pugni (virtuali) senza troppe preoccupazioni

Cosa ci fanno Goku, il protagonista di Dragon Ball, e Donatello, una delle Tartarughe Ninja, nello stesso videogioco? Non lo sapremo mai, anche perché la scelta degli sviluppatori di PainTown non sembra nascere da qualche ragionamento sullo stile di combattimento adottato.

Soprattutto perché PainTown non è propriamente un gioco con uno stile raffinato. È un picchiaduro a scorrimento semplicissimo, sulla falsa riga di Double Dragon o Streets of Rage. Giochi che ricordiamo sempre con piacere, ma di certo non titoli dalle meccaniche particolarmente evolute. In PainTown ad esempio si prosegue semplicemente picchiando qualunque cosa si muova, senza pensare e senza preoccuparsi eccessivamente per la propria difesa.

Per variare un po', PainTown offre alcune modalità alternative. Ad esempio si può giocare la modalità principale anche in compagnia di un altro lottatore controllato dalla CPU o on-line con un altro giocatore umano. Esiste inoltre una modalità Versus, in stile Street Fighter, che però non risulta particolarmente interessante, visto che il gioco non è sufficientemente tecnico.

Anche dal punto di vista grafico non ti devi aspettare più di tanto. PainTown è pur sempre un gioco open source, quindi sviluppato con passione, ma con poche risorse. Tuttavia se sei un nostalgico, le semplici animazioni, così come i disegni piuttosto squadrati dei personaggi, ti ricorderanno sicuramente il periodo d'oro dei picchiaduro a scorrimento.

PainTown

Download

PainTown 3.3.1